Questo Sito si avvale di servizi esterni che utilizzano i cookies. Proseguendo la navigazione, accetti tali condizioni.
Puzzle Catania - Cultura

BURLE SUI NOMI


Bastianu cuccuruccù,
a to soru na vogghiu cchiù!

Sebastiano cuccuruccù,
tua sorella non la voglio più!

Iangilu battangilu,
pigghia la jatta e mungiula,
mungiula 'n to bicchieri
e Iangilu cavaleri

Angelo battangelo,
prendi la gatta e spremila,
spremila nel bicchiere,
Angelo è cavaliere

Ianu! U culuri de rosi 
e u sapuri de pessica!

Hanno il colore delle rose 
e il sapore delle pesche!
Ianu, diminutivo di Sebastiano, significa anche 'hanno'..!

Andrea Andriolu,
to pattri è fruttajolu,
vinni patati, 
cipuddi e pumaroru.
Quannu s' assetta, 
si fuma a sigaretta,
quannu si cucca, 
sa strica ucca ucca
e quannu si susi, 
si vivi 'du gazzusi.

Andrea Andreolo,
tuo padre è fruttivendolo,
vende patate, 
cipolle e pomidoro.
Quando si siede, 
si fuma la sigaretta,
quando si corica 
se la strofina tra le labbra
e quando si alza, 
si beve due gassose

Cicciu bacchetta,
lassau a potta apetta,
trasiu 'n puddicinu
e Cicciu mannarinu.
A' mannarinu era amaru,
Cicciu calamaru,
u calamaru era chiusu,
Cicciu puttusu,
u puttusu era strittu,
Cicciu jattu frittu.

Ciccio bacchetta,
lasciò la porta aperta,
entrò un pulcino,
Ciccio mandarino.
Il mandarino era amaro,
Ciccio calamaio,
il calamaio era chiuso,
Ciccio buco (pertugio)
il buco era stretto,
Ciccio gatto fritto.

Enzu rotulu e menzu,
pasta 'cco sucu e patati 'nto menzu

Enzo un rotolo e mezzo,
pasta al sugo con le patate in mezzo.
Il rotolo è un'unità di peso, corrispondente a 800 grammi

Giuvanni cacalanni,
jetta pirita e fa castagni,
i jetta a dui a dui
e Giuvanni si 'nni fui.
Si 'nni fui 'cco fazzulettu
e Giuvanni caca u lettu.

Giovanni caga le latte,
scorreggia e fa le castagne,
fa due scorregge alla volta
e Giovanni fugge (da fuitina).
Fugge col fazzoletto
e Giovanni caga il letto.
A quanto pare... l'individuo non soffre di stipsi!

Ronna Mara 'a tissitura,
piscia u lettu e dici ca sura.

Donna Maria la tessitrice,
piscia il letto e poi dice che ha sudato

Marianna passa 'cca 'bbanna,
ca sutta o lettu c'è to nanna

Marianna vieni da questa parte,
perchè c'è tua nonna sotto il letto

Ninu nanu,
supira 'o cantaranu,
cu 'na cannila 'mmanu,
ca pari 'n saristanu

Nino nano,
sopra il comò
con una candela in mano,
sembra un sagrestano

Pettru, non tirari pettri,
ca rumpi i vittri
de quattri da Bedda Mattri..!

Pietro, non tirare pietre
perchè rompi i vetri
dei quadri della Madonna..!
Bedda Mattri è anche un'invocazione, usata nei momenti di panico e/o bisogno.
Ma è anche sinonimo di giuramento,presumibilmente sincero..!

Teresa rammi i picciuli,
cacocciuli cacocciuli.
Cacocciuli non ci ' n'è, 
sasizza, sasizza
A sasizza è 'cco spacu, 
mi cacu, mi cacu.
Non ti cacari ora, 
'dda fora, 'dda fora
'Dda fora c'è u zu Santu, 
mi scantu, mi scantu,
'dda fora c'è u zu Ninu, 
mi spinu, mi spinu
'Dda fora c'è u zu Turi, 
inchituri, inchituri.

Teresa dammi i soldi, 
carciofi, carciofi.
Carciofi non ce ne sono, 
salsiccia, salsiccia
La salsiccia ha lo spago, 
mi cago, mi cago.
Non cagarti adesso, 
vai lì fuori, lì fuori
Fuori c'è lo zio Santo, 
ho paura, ho paura,
fuori c'è lo zio Nino, 
mi pungo, mi pungo.
Fuori c'è zio Salvatore, 
riempitore, riempitore
'U inchituri era un contenitore di latta, usato in genere per prendere l'acqua alla fontanella
Puzzle- Catania & Dintorni
© 2005, 2018 by Enzo De Cervo